Temperatura dei terpeni nella cannabis

Temperatura per Vaporizzare  al meglio il CBD

In questo schema troverete un termometro che mostra la temperatura di evaporazione del terpene con le relative proprietà, le piante che contengono maggiormente questo principio, e a quale strain di cannabis fanno riferimeto.

temperatura della cannabis
termometro svapare la cannabis con forti terpeni, odore weed canapa ligh

Se vuoi il termometro dei terpeni della cannabis light in alta qualità scrivete a 3207126533 whatsapp likeweed

L’odore caratteristico delle piante di cannabis è dato dal complesso equilibrio di sostanze volatili costituito principalmente dai terpeni, una classe di molecole che conta fino a 120 differenti composti per la cannabis, i quali interagiscono tra loro in sinergia per creare odori e qualità tipicamente differenti. I terpeni vengono prodotti nei tricomi (le stesse ghiandole responsabili della produzione del THC) e il loro equilibrio è influenzato dalla genetica della pianta, dal terreno in cui cresce e, essendo vaporizzati per effetto della temperatura, anche dal clima. Tra questi si trovano principalmente i terpenoidi, i monoterpeni, i diterpeni, e i sesquiterpeni, tutti caratterizzati da una struttura tipica creata dall’unità chimica isoprene che si ripete regolarmente lungo l’intera molecola.

Questi composti svolgono importanti funzioni all’interno della pianta essendo i mattoni di partenza per costruire molecole più complesse e fondamentali per il metabolismo, come ormoni, vitamine, pigmenti, steroidi, resine e persino cannabinoidi. Inoltre, caratterizzati da un odore forte e pungente, i terpeni svolgono un’azione protettiva contro l’attacco dei nemici della pianta come insetti, funghi e animali erbivori. Nelle infiorescenze predomina la presenza dei monoterpeni come il limonene prodotto dalla cannabis e l’α-pinene, i quali hanno la capacità di respingere gli attacchi parassitari di funghi e insetti. Nelle foglie abbondano invece i sesquiterpeni, che le rendono meno appetibili agli erbivori dato il forte sapore amaro.

I terpenoidi, una sottoclasse dei terpeni caratterizzati dalla presenza di gruppi funzionali più complessi, possiedono una serie di proprietà biologiche salutari per l’uomo essendo in grado di lavorare in sinergia con i cannabinoidi e apportare effetti benefici alla salute. Sono ritenuti responsabili ad esempio di aumentare il flusso sanguigno, di migliorare l’attività corticale, di uccidere agenti patogeni respiratori, di avere effetti positivi nel trattamento del dolore, delle infiammazioni e delle infezioni fungine e batteriche. In linea generale, i terpeni sono ritenuti capaci di ridurre gli effetti ansiolitici indotti dal THC, rendendo evidenti le limitazioni e i rischi dei farmaci sintetici basati su principi attivi isolati. Una perfetta assunzione richiede una temperatura corretta per VAPORIZZARE i terpeni della cannabis.

Infine, la variabilità della composizione dei terpeni all’interno della cannabis è un valido strumento per caratterizzare i differenti biotipi della pianta. Analizzando le maggiori differenze si evidenziano infatti le due principali famiglie di cannabis: il ceppo Indica, caratterizzato dall’elevata presenza di β-mircene, α-pinene e limonene, e il ceppo Sativa con un profilo terpenico più complesso e variegato. Di seguito vengono riportati i principali terpeni ritrovati nella cannabis con le loro caratteristiche olfattive, biologiche e mediche.

Fonte: Dolcevita Magazine

Entra Shop Online

Termometro dei terpeni cannabis light cbd